Enti

>>
A chi rivolgersi: indirizzi e riferimenti

Consumatori

>>
Scopri l'area dedicata...

Agriturismo

PIAVe default image

Requisiti per l'esercizio dell'attività agrituristica

L'attività agrituristica può essere attivata da:

  • imprenditori agricoli definiti ai sensi dell'articolo 2135 del Codice civile (anche non IAP) singoli o associati attraverso l'utilizzazione della propria azienda
  • imprenditori agricoli che svolgono attività agricola da almeno due anni
  • imprenditori agricoli che hanno superato il corso formativo di almeno cento ore, anche in forma modulare come stabilito dalla DGR n. 1205/2012 (tali corsi sono, di norma, organizzati dalle Associazioni di categoria degli agricoltori e comunque dagli organismi di formazione accreditati ai sensi della L.r. n. 19/2002).

I requisiti del biennio e del corso possono essere in capo, oltre al titolare e al legale rappresentante, alle seguenti figure:

a) partecipi nelle imprese familiari;
b) soci nelle società di persone;
c) amministratori e/o soci persone fisiche muniti di apposita delega nelle società di capitali.
L'esenzione all'obbligo del corso è prevista per i laureati in agraria o in possesso di titoli equipollenti.

Cosa è necessario fare per attivare un’attività agrituristica

  • Presentare alla Provincia, dove avrà sede l'attività agrituristica, domanda di riconoscimento dei requisiti e di approvazione del Piano Agrituristico Aziendale mediante l'utilizzo dell'apposita procedura telematica;
  • Presentare al Comune, in cui avrà sede l'attività agrituristica, modello SCIA (segnalazione certificata d'inizio attività).

Quali attività possono essere praticate da un’azienda agrituristica
Fermi restando i limiti, a seguito d'istruttoria in capo agli Enti delegati:

  • dare ospitalità in stanze o in alloggi completi (max. 30 posti letto);
  • dare ospitalità in spazi aperti (max. 30 persone);
  • somministrare pasti, spuntini e bevande.

Le denominazioni agriturismo o simili, sono riservate alle attività che vengono svolte da operatori in possesso dei titoli per l'avvio dell'esercizio.

Altri soggetti coinvolti: compiti e funzioni

REGIONE
Con delega dello Stato ha compiti di legiferare, di programmare, di coordinare e di promuovere le iniziative rivolte alle attività agrituristiche.

Regione del Veneto
Sezione Promozione Turistica Integrata
Via Torino 110, 30172 Mestre - Venezia
Tel. 041 2795487-5456 E mail: promointegrata@regione.veneto.it

PROVINCE
Alle Provincie, la Regione, ha delegato le funzioni amministrative e di controllo sulle attività agrituristiche.

Belluno Padova Rovigo Treviso Venezia Verona Vicenza 

COMUNI
Il Comune, ha la funzione di ricezione della SCIA (segnalazione certificata d'inizio attività) presentata dall'impresa.

ASSOCIAZIONI AGRITURISTICHE
Emanazione diretta delle Associazioni agricole, hanno il compito di assistenza, promozione e tutela dell'attività agrituristica esercitata dai loro associati. Tali Associazioni, per l'agriturismo, sono così denominate:

Agriturist • Agrivacanze Terranostra Turismo Verde 

Riferimenti normativi 

Delibera n.610 del 05 maggio 2016 "Disciplina delle attività turistiche connesse al settore primario. Testo unico e coordinato delle disposizioni operative e procedurali per lo svolgimento delle attività di agriturismo. Sostituzione Allegato B "Manuale operativo per l'agriturismo" alla Deliberazione n. 502 del 19/04/2016. Legge regionale 10 agosto 2012, n. 28 e legge regionale 23 febbraio 2016, n. 7, articolo 7."  N.B. sostituisce ALLEGATO B della Delibera n.502 del 19 aprile 2016

Delibera n. 502 del 19 aprile 2016 "Disciplina delle attività turistiche connesse al settore primario. Testo unico e coordinato delle disposizioni operative e procedurali per lo svolgimento delle attività di agriturismo. Legge regionale 10 agosto 2012, n. 28 e legge regionale 23 febbraio 2016, n. 7, articolo 7."

Delibera n. 613 del 21 aprile 2015 "Disciplina delle attività turistiche connesse al settore primario. Modificazioni ed integrazioni alla deliberazione 1483 del 5 agosto 2014. Legge regionale 10 agosto 2012, n. 28 e legge regionale 24 dicembre 2013, n. 35"

Delibera n. 1483 del 5 agosto 2014 "Disposizioni operative e procedurali per lo svolgimento dell'attività di agriturismo"

Legge regionale 10 agosto 2012, n. 28 "Disciplina delle attività turistiche connesse al settore primario"

Tabella B Calcolo dei fabbisogni e delle provenienze delle materie prime per la preparazione di pasti e spuntini

È stata utile questa pagina?

voto
media: 3
(51 voti )
Segnala un errore in questa pagina